Calle, Campi e Canali

Per molti visitatori, i nomi delle “strade” di Venezia sono sempre fonte di confusione. Infatti, differiscono notevolmente da quelli di altre città italiane. Ho riassunto qui i nomi più importanti per voi:

Calle

È il nome delle strade lunghe e strette di Venezia. Il nome deriva probabilmente dal latino. “Callis” significa qualcosa come “via” Noi veneziani ne abbiamo fatto una calle . Alcune si chiamano anche Calle Lunga, Callesella o Calletta.

Campo

È quello che altrove in Italia si chiama piazza. Una piazza. Quadrata, poligonale o altro. In ogni caso, un po’ più grande e con spazio sufficiente per camminare gli uni intorno agli altri, cosa spesso difficile nelle strette calle. Spesso in un campo c’è anche un bar, un bacaró o una trattoria , dove si può mangiare all’aperto quando il tempo è bello. Le piccole piazze sono chiamate campiello. L’unica piazza di Venezia è Piazza San Marco.

Corte

Questo è un nome speciale: corte è il nome di piccole piazze fiancheggiate da negozi, la maggior parte delle quali ha un’unica entrata e uscita.

Fondamenta

Sono i sentieri che costeggiano i piccoli canali. A volte si trovano su entrambi i lati dell’acqua, ma spesso solo su un lato. A volte si interrompono bruscamente e su entrambi i lati le case arrivano fino all’acqua. A quel punto è necessaria una barca o una piccola deviazione per andare oltre. Il nome deriva dal fatto che servono anche come fondamenta per gli edifici adiacenti.

Rama, Ruga e Salizada

Iramo sono chiamati piccoli vicoli ciechi che non portano da nessuna parte e di solito finiscono in acqua. In una ruga si trovano (o si trovavano) molti negozi. E salizada significa proprio marciapiede. Queste sono le strade che sono state asfaltate per prime.

Via o strada

Via o strada è il nome delle strade della nostra città. Esistono anche queste, ma ovviamente non sono percorse da automobili. Spesso sono strade principali dove sono stati riempiti dei canali per creare un’area più ampia per i pedoni. Ce ne sono pochissimi. Alcuni sono chiamati anche rio terà.

Canale e Rio

A Venezia ci sono tre canali interni: il Canal Grande, che divide in due la città; il Canale della Giudecca, che separa l’omonima isola da Dorsoduro e il Canale di Cannaregio, che attraversa l’omonimo quartiere all’altezza del Ponte delle Guglie.

Tutti gli altri rii sono chiamati rio perché più piccoli, sono circa 160. I rio terà sono chiamati canali tombati sui quali oggi si può camminare. Poi ci sono delle piscine. Questi sono spazi d’acqua più grandi che sono completamente riempiti.



Saluti,
Mafalda Cinquetti




Zurück




Kriminalroman von Bastian Richter - Jetzt vorbestellen!